Gli elementi

Gli elementi

L’equilibrio del nostro corpo e della nostra mente è determinato dall’equilibrio degli elementi che ci compongono che sono la terra, l’acqua, il fuoco, l’aria e l’etere.

Secondo l’antica tradizione dell’Ayurveda disciplina gemella dello yoga, la salute stessa dipende dall’equilibrio di questi elementi.

Questo principio infatti, è uno dei 3 cardini del metodo Yoga su Misura.

Per semplificazione l’Ayurveda li suddivide in tre gruppi mettendo insieme quelli che hanno caratteristiche simili tra loro: 

terra e acqua (kapha dosha) fuoco (pitta dosha) aria ed etere (vata dosha)

Anche se ogni persona può presentare una predominanza dell’uno o dell’altro, tutti, sempre, abbiamo entrambi questi elementi in noi.

L’equilibrio del nostro corpo e della nostra mente è determinato dall’equilibrio degli elementi che ci compongono che sono la terra, l’acqua, il fuoco, l’aria e l’etere.

Secondo l’antica tradizione dell’Ayurveda disciplina gemella dello yoga, la salute stessa dipende dall’equilibrio di questi elementi.

Questo principio infatti, è uno dei 3 cardini del metodo Yoga su Misura.

Per semplificazione l’Ayurveda li suddivide in tre gruppi mettendo insieme quelli che hanno caratteristiche simili tra loro: 

terra e acqua (kapha dosha) fuoco (pitta dosha) aria ed etere (vata dosha)

Anche se ogni persona può presentare una predominanza dell’uno o dell’altro, tutti, sempre, abbiamo entrambi questi elementi in noi.

ARIA ED ETERE (vata dosha)

ARIA ED ETERE (vata dosha)

L’aria è per natura un elemento molto attivo e stimola tutte le cose al movimento. Intesa non solo come forza atmosferica, ma presente in pratica in tutto, l’aria ha qualità di espansione, leggerezza, mobilità, instabilità e freschezza.

L’energia nervosa nel nostro corpo è un tipo di aria e anche la forza della mente viaggia come un soffio d’aria. L’etere, che per qualità simili viene associato ad essa, è inteso come lo spazio in cui l’aria si muove. Il sistema nervoso è la funzione fisica a cui questi elementi vengono associati. Dona energia, movimento ed espressione.

CARATTERISTICHE IN EQUILIBRIO: creatività, entusiasmo, velocità, agilità, capacità di relazionarsi e comunicare, adattabilità della mente, comprensione, sensibilità, capacità di adattamento e predisposizione ai cambiamenti.

CARATTERISTICHE IN SQUILIBRIO: sensibilità al freddo, eccessiva flessibilità nei giovani, rigidità negli anziani, pelle secca, articolazioni che scricchiolano e circolazione scarsa, gonfiore addominale ed intestinale, stitichezza ed irregolarità. Ansia, tendenza alla paura e all’insonnia.

STAGIONE IN CUI SI AGGRAVANO: autunno in particolare e la prima parte dell’inverno.

FASE DELLA VITA: dopo i 60 anni l’individuo entra in una fase in cui sono predominanti gli elementi aria ed etere. Nel naturale processo di invecchiamento le ossa tendono a diventare più leggere, la percezione si espande e rende più che mai disponibili all’evoluzione spirituale.

In misura eccessiva può creare i vari disturbi associati alla terza età, quali perdita di memoria, insonnia, rigidità e dolori articolari. E’ possibile bilanciarli grazie all’alimentazione, allo yoga e ad uno stile di vita che riduca ogni eccesso di questo elemento.

ELEMENTI CHE AGGRAVANO: sforzi  fisici eccessivi, clima freddo e variabile, irregolarità nel mangiare e nel dormire, bevande e cibi freddi, mangiare frutta, verdura e cibi crudi, stimolanti in genere, mangiare prevalentemente cibi secchi, pochi liquidi e pochi grassi, i sapori pungenti, astringente e amaro, digiunare, una pratica di yoga dinamica, pranayama mantra e meditazioni che portano un’azione rinfrescante e dispersiva.

PAROLA CHIAVE PER LA PRATICA YOGA: calma, lentezza, fermezza, stabilità, rinforzo, consistenza

L’aria è per natura un elemento molto attivo e stimola tutte le cose al movimento. Intesa non solo come forza atmosferica, ma presente in pratica in tutto, l’aria ha qualità di espansione, leggerezza, mobilità, instabilità e freschezza.

L’energia nervosa nel nostro corpo è un tipo di aria e anche la forza della mente viaggia come un soffio d’aria. L’etere, che per qualità simili viene associato ad essa, è inteso come lo spazio in cui l’aria si muove. Il sistema nervoso è la funzione fisica a cui questi elementi vengono associati. Dona energia, movimento ed espressione.

CARATTERISTICHE IN EQUILIBRIO: creatività, entusiasmo, velocità, agilità, capacità di relazionarsi e comunicare, adattabilità della mente, comprensione, sensibilità, capacità di adattamento e predisposizione ai cambiamenti.

CARATTERISTICHE IN SQUILIBRIO: sensibilità al freddo, eccessiva flessibilità nei giovani, rigidità negli anziani, pelle secca, articolazioni che scricchiolano e circolazione scarsa, gonfiore addominale ed intestinale, stitichezza ed irregolarità. Ansia, tendenza alla paura e all’insonnia.

STAGIONE IN CUI SI AGGRAVANO: autunno in particolare e la prima parte dell’inverno.

FASE DELLA VITA: dopo i 60 anni l’individuo entra in una fase in cui sono predominanti gli elementi aria ed etere. Nel naturale processo di invecchiamento le ossa tendono a diventare più leggere, la percezione si espande e rende più che mai disponibili all’evoluzione spirituale.

In misura eccessiva può creare i vari disturbi associati alla terza età, quali perdita di memoria, insonnia, rigidità e dolori articolari. E’ possibile bilanciarli grazie all’alimentazione, allo yoga e ad uno stile di vita che riduca ogni eccesso di questo elemento.

ELEMENTI CHE AGGRAVANO: sforzi  fisici eccessivi, clima freddo e variabile, irregolarità nel mangiare e nel dormire, bevande e cibi freddi, mangiare frutta, verdura e cibi crudi, stimolanti in genere, mangiare prevalentemente cibi secchi, pochi liquidi e pochi grassi, i sapori pungenti, astringente e amaro, digiunare, una pratica di yoga dinamica, pranayama mantra e meditazioni che portano un’azione rinfrescante e dispersiva.

PAROLA CHIAVE PER LA PRATICA YOGA: calma, lentezza, fermezza, stabilità, rinforzo, consistenza

FUOCO E ACQUA (pitta dosha)

FUOCO E ACQUA (pitta dosha)

La luce e l’intelligenza funzionano per mezzo dell’elemento fuoco che dà illuminazione e discernimento. La funzione fisica a cui viene associato è il sistema digestivo che attraverso i succhi gastrici, che sono una sorta di fuoco chimico, separa i nutrienti da ciò che deve essere eliminato, in un processo alchilico di disgregazione e integrazione, assimilazione ed eliminazione, che ha caratteristiche affini a quello che è il nostro rapportarci agli eventi della vita: discernere tra ciò che è utile assimilare per la nostra evoluzione e ciò che è meglio lasciare andare. Il fuoco è ciò che fa maturare le cose. E’ responsabile di ogni forma di digestione e trasformazione che viene nel corpo, governa la digestione anche a livello mentale e spirituale. Rende il pensiero acuto e chiaro e focalizza la mente. Si manifesta sotto forma di una grande forza mentale ed emotiva che ci spinge in avanti nella vita e ci dà la forza indispensabile per realizzare qualsiasi aspirazione.

CARATTERISTICHE IN EQUILIBRIO: intelligenza, coraggio, vitalità, determinazione, capacità di realizzazione, precisione, acutezza, buona muscolatura, flessibilità, buona circolazione, calore e colorito.

CARATTERISTICHE IN SQUILIBRIO: eccesso di tossine nel sangue, infiammazioni e infezioni. Tendenza all’aggressività, competizione, irascibilità ed impazienza

STAGIONE IN CUI SI AGGRAVA: estate

FASE DELLA VITA: la fase centrale della vita, cioè il periodo di maggiore attività ed impegno, in cui si crea una famiglia e si realizzano e si consolidano progetti, passioni. Passioni, progetti, creatività, attività intensa hanno bisogno delle qualità del fuoco e dell’acqua per essere realizzati e consolidati.

ELEMENTI CHE AGGRAVANO: arrabbiarsi, dormire poco, stare molto tempo al sole, cibi piccanti, troppo sale, semi di sesamo e di lino, caffè, eccitanti in genere, alcool, aceto, yogurt e altri cibi acidi, frutta poco matura, praticare stili di yoga che riscaldano e vanno a sollecitare molto i limiti e la competitività.

La luce e l’intelligenza funzionano per mezzo dell’elemento fuoco che dà illuminazione e discernimento. La funzione fisica a cui viene associato è il sistema digestivo che attraverso i succhi gastrici, che sono una sorta di fuoco chimico, separa i nutrienti da ciò che deve essere eliminato, in un processo alchilico di disgregazione e integrazione, assimilazione ed eliminazione, che ha caratteristiche affini a quello che è il nostro rapportarci agli eventi della vita: discernere tra ciò che è utile assimilare per la nostra evoluzione e ciò che è meglio lasciare andare. Il fuoco è ciò che fa maturare le cose. E’ responsabile di ogni forma di digestione e trasformazione che viene nel corpo, governa la digestione anche a livello mentale e spirituale. Rende il pensiero acuto e chiaro e focalizza la mente. Si manifesta sotto forma di una grande forza mentale ed emotiva che ci spinge in avanti nella vita e ci dà la forza indispensabile per realizzare qualsiasi aspirazione.

CARATTERISTICHE IN EQUILIBRIO: intelligenza, coraggio, vitalità, determinazione, capacità di realizzazione, precisione, acutezza, buona muscolatura, flessibilità, buona circolazione, calore e colorito.

CARATTERISTICHE IN SQUILIBRIO: eccesso di tossine nel sangue, infiammazioni e infezioni. Tendenza all’aggressività, competizione, irascibilità ed impazienza

STAGIONE IN CUI SI AGGRAVA: estate

FASE DELLA VITA: la fase centrale della vita, cioè il periodo di maggiore attività ed impegno, in cui si crea una famiglia e si realizzano e si consolidano progetti, passioni. Passioni, progetti, creatività, attività intensa hanno bisogno delle qualità del fuoco e dell’acqua per essere realizzati e consolidati.

ELEMENTI CHE AGGRAVANO: arrabbiarsi, dormire poco, stare molto tempo al sole, cibi piccanti, troppo sale, semi di sesamo e di lino, caffè, eccitanti in genere, alcool, aceto, yogurt e altri cibi acidi, frutta poco matura, praticare stili di yoga che riscaldano e vanno a sollecitare molto i limiti e la competitività.

TERRA E ACQUA (kapha dosha)

TERRA E ACQUA (kapha dosha)

La materia, soprattutto a livello biologico, è dominata dall’elemento acqua che dà stabilità e sostegno ai tessuti corporei. Quando la vita si incarna inizia nell’acqua e da essa trae nutrimento.  Simili qualità di coesione e stabilità appartengono anche all’elemento terra: entrambi sono associati al sistema endocrino.

CARATTERISTICHE IN EQUILIBRIO: amore, attenzione, devozione, fiducia, stabilità,, armonia interiore, unione, pace, soddisfazione, concretezza, forza fisica e resistenza.

CARATTERISTICHE IN SQUILIBRIO: eccesso di linfa che diventa muco, sovrappeso, edema, malattie ai polmoni, ingrossamento delle ghiandole, tendenza alla sedentarietà, apatia, indolenza e pigrizia   

STAGIONE IN CUI SI AGGRAVA: primavera

FASE DELLA VITA: è il dosha predominante durante l’infanzia e l’adolescenza. Le qualità di terra ed acqua sono necessarie alla crescita, allo sviluppo armonico e alla stabilizzazione di una giovane vita.

La materia, soprattutto a livello biologico, è dominata dall’elemento acqua che dà stabilità e sostegno ai tessuti corporei. Quando la vita si incarna inizia nell’acqua e da essa trae nutrimento.  Simili qualità di coesione e stabilità appartengono anche all’elemento terra: entrambi sono associati al sistema endocrino.

CARATTERISTICHE IN EQUILIBRIO: amore, attenzione, devozione, fiducia, stabilità,, armonia interiore, unione, pace, soddisfazione, concretezza, forza fisica e resistenza.

CARATTERISTICHE IN SQUILIBRIO: eccesso di linfa che diventa muco, sovrappeso, edema, malattie ai polmoni, ingrossamento delle ghiandole, tendenza alla sedentarietà, apatia, indolenza e pigrizia   

STAGIONE IN CUI SI AGGRAVA: primavera

FASE DELLA VITA: è il dosha predominante durante l’infanzia e l’adolescenza. Le qualità di terra ed acqua sono necessarie alla crescita, allo sviluppo armonico e alla stabilizzazione di una giovane vita.