Giornata internazionale dello yoga

Eccoci qui per iniziare assieme la stagione più calda ed estroversa dell’anno, l’estate!

In estate le giornate sono più lunghe e noi ci sentiamo più energici, attivi, pieni di vitalità, di gioia, di voglia di stare all’aria aperta.

In concomitanza con l’inizio dell’estate, si festeggia anche la GIORNATA INTERNAZIONALE DELLO YOGA che è stata riconosciuta dall’Onu come una “disciplina inestimabile per l’umanità”.

Il tema scelto per la giornata internazionale dello yoga di quest’anno, è stato: yoga a casa e in famiglia.

La scelta non è casuale; in molte parti del mondo ancora non ci si può riunire per praticare assieme… l’idea però è di approfittare di questa occasione per alimentare il sole che è dentro di noi, e tornare ad avvicinarci alle persone a cui vogliamo bene, perlomeno con il calore del nostro cuore.

Il 21 Giugno è anche il solstizio d’estate, ovvero il giorno dell’anno in cui il sole raggiunge il punto più alto rispetto all’orizzonte e che regala, a noi abitanti dell’emisfero boreale, la giornata con più ore di luce.

Questo momento dell’anno viene celebrato fin dalle origini della nostra civiltà con riti utili a propiziare l’avvio di un periodo di fertilità, benessere e abbondanza.

In questo giorno infatti inizia anche la seconda metà dell’anno, un periodo che nella tradizione indiana viene chiamato Dakshinayana, e che è considerato particolarmente favorevole per porre le proprie intenzioni, piantare i semi del cambiamento e purificare il corpo.

E’ anche il momento giusto per celebrare la luce che vive dentro di noi; il sole, infatti, che è protagonista di questa data, è una fonte di vita ed essenziale e rappresenta l’abbondanza e il potere personale.

Riconnettersi alla sua energia ci aiuta a fortificare la fiducia in noi stessi, la forza di volontà, la compassione e l’empatia. Ci sono tantissimi modi per farlo; ad esempioun’usanza molto diffusa sin dalla notte dei tempi è accendere dei fuochi.

Da sempre, infatti, il fuoco è considerato un simbolo di purificazione dal male e di inno alla luce.

 

Vorrei però proporti un breve rituale, simbolico, per rinnovare il sole e la luce che vivono dentro di noi: si chiama “Il rituale dell’estate”, praticalo nei prossimi giorni decidi te quando e funziona così:

1. Per prima cosa, preparati per il tuo rituale creando un ambiente rilassante. Capisco che possa non sempre essere facile, ma fai in modo per lo meno che nessuno ti disturbi, spegni il telefono e tutta la tecnologia.

Prepara una penna, un foglio di carta, eventualmente una coperta e dei cuscini che ti serviranno per metterti comodo/a nel rilassamento guidato

Se ti fa piacere, accendi un incenso, metti della musica di sottofondo ed accendi una o più candele.

Quando sei pronto/a, prendi tre bei respiri profondi che segneranno l’inizio del rituale.

Dopodiché osserva la fiamma della candela fino a quando gli occhi inizieranno a lacrimare. Se non lacrimano non ti preoccupare, semplicemente quando senti il bisogno di chiuderli, chiudili.

Rimani con gli occhi chiusi tutto il tempo che vuoi.

2. Apri gentilmente gli occhi e scrivi su un foglio le qualità e le nuove abitudini che vorresti coltivare in questa seconda metà dell’anno; ad esempio: voglio coltivare la pazienza, l’empatia, la compassione, voglio relazionarmi con amore e gentilezza, voglio prendere l’abitudine di bere l’acqua calda tutte le mattine e durante la giornata, o voglio prendere l’abitudine di fare una doccia fredda tutte le mattine, o di meditare almeno 1 volta al giorno ecc…)

3. Scrivi su un foglio la persona o le persone, o il progetto alle quali vuoi dedicare questa tua pratica.

4. Esegui qualche ripetizione del Saluto al sole. (Puoi farne quante ne preferisci, considerando un minimo di tre ripetizioni.)

Se ancora non conosci questa pratica, ti consiglio di guardare il mio blog SALUTO AL SOLE VIDEO in cui ti spiego come eseguirla.

5. Dopo aver eseguito i saluti al sole, sdraiati comodamente in shavasana, la posizione di rilassamento, per fare il rilassamento guidato che puoi trovare sempre nel mio blog MEDITAZIONE GUIDATA

6. Concludi la pratica ringraziando te stesso/a per esserti preso/a questo momento tutto per te

Grazie e namaste

Lascia un commento