Il quinto chakra - Vishuddha

Quinto Chakra. 

Come indica il nome, il Vishuddha chakra si trova proprio alla base della gola ed è collegato alla comunicazione, sia con gli altri che con noi stessi, e alle emozioni che ne derivano.

Il colore di questo chakra è l’azzurro e simboleggia la trasparenza.

Quando questo chakra è aperto, infatti, riesci a esprimerti in modo chiaro e limpido, con tatto, senza offendere. La tua voce è calma e rilassata, sai ascoltare gli altri e riesci sempre ad esprimere quello che pensi e a lasciarti andare. L’apertura del quinto chakra porta anche una grande creatività, che è un mezzo molto potente per esprimere sé stessi. I nostri rapporti sociali sono piacevoli e distesi, ci interessiamo intensamente agli altri con comprensione e senza giudicare. Anche la nostra capacità di concentrazione è molto alta. Dal momento che siamo molto predisposti all’ascolto, anche l’apprendimento diventa veloce ed efficace

Al contrario, la chiusura di questo chakra porta a non riuscire né a esprimersi bene né ad ascoltare gli altri. Siamo incapaci di dire di no, ci sentiamo estremamente timidi e impacciati e non riusciamo più a esprimere la nostra creatività, né attraverso le parole, né attraverso le discipline artistiche. Tutto questo porta a una situazione di profondo disagio che a lungo andare potrà farci chiudere talmente tanto in noi stessi da non desiderare o addirittura aver paura di stare insieme ad altre persone. Inutile dire che i nostri rapporti sociali si disgregheranno inevitabilmente. Anche a livello fisico possiamo incorrere in problemi, primi tra tutti alla tiroide, ma anche alla respirazione e agli organi collegati. Appariranno malesseri come asma, bronchite, afte alla bocca, disturbi del linguaggio ma anche otiti e dolori alle orecchie.

Quando il chakra è troppo aperto e lavora troppo, diventiamo logorroici, senza ascoltare mai quello che ci dicono gli altri. Ciò che diciamo però non è quello che pensiamo realmente ma le nostre conversazioni saranno basate su bugie e manipolazioni. Ci sentiamo inoltre troppo sicuri di noi stessi e non accettiamo le critiche, nemmeno quando vengono dalle persone che amiamo.

Come riequilibrare il quinto chakra

Quando il quinto chakra è disequilibrato, quello che dobbiamo riuscire a fare è tirare fuori la nostra creatività e imparare ad apprezzare il silenzio e l’ascolto. Non importa se hai un blocco creativo. Cerca di combatterlo dipingendo, scrivendo, ballando oppure cantando, anche se il risultato non sarà dei migliori! L’importante è riuscire lasciarsi andare alle proprie emozioni. Puoi praticare anche delle Asana che vanno a influire sul collo e sulle spalle, come ad esempio la Matsyasana, chiamata anche la posizione del pesce.

Ti consiglio inoltre di fare meditazione, concentrandoti profondamente sul tuo respiro, magari ascoltando il mantra del Vishuddha, l’HAM

Namastè

Lascia un commento