IDENTIFICA
LE FORZE ENERGETICHE IN INVERNO

Prepara la mente siedi in una posizione confortevole e corretta, porta le mani sulle ginocchia nel mudra simbolo dello yoga e dell’unione: indici e pollici si uniscono a disegnare due cerchi. Nell’immobilità osserva il ritmo spontaneo del tuo respiro senza intervenire, immergiti in un profondo ascolto di te stesso e della posizione del tuo corpo pesante, appoggiato e radicato alla terra che ti nutre di energia di stabilità e fermezza che evita ogni dispersione di energia vitale. Rendi il respiro lento e profondo, prolunga la fase di espirazione e immagina di inspirare la forza della terra che attraversa tutto il tuo corpo fino al vertice del capo e, nell’espirazione scende attraverso il tuo corpo e ritorna alla terra. Includi nell’attenzione a te stesso, l’attenzione alla vita di cui sei inseparabile parte. Per 3 volte il respiro si fa suono: OM, la vibrazione di questa sillaba si espande nella testa e nel petto per rigenerare corpo e mente. Unisci i palmi delle mani davanti al cuore o tra le scapole nel gesto di saluto dello yoga. 


Prepara il corpo prima di eseguire le Asana, con dei movimenti di riscaldamento accompagnati dal ritmo del tuo respiro. Mantenendo il sorriso riscalda la colonna vertebrale, importantissimo centro vitale ed energetico che dalla base attraversa il corpo fino al vertice del capo. L’alternanza di arco e curva della schiena agisce sul principale canale di energia, la Sushumna, in corrispondenza della colonna vertebrale su cui sono collocati tutti i chakra, centri vitali di energia sottile del nostro corpo. I movimenti centrali a carponi agiscono elasticizzando le spalle e distendono la curva lombare. I movimenti laterali e i movimenti di torsione agiscono sulla sua flessibilità ed elasticità, ricordati di eseguirli lo stesso numero di volte su di un lato e sull’altro. Al termine riposa e poi portati in piedi per eseguire il saluto al sole. 


Saluto al sole, comincia con 6 ripetizioni, aumenta gradualmente fino a 12 ripetizioni, stimola gli elementi TERRA,ACQUA E FUOCO, le posizioni richiamano tonicità nelle gambe ed equilibrio fisico e mentale.
La sequenza invernale è composta da 12 posizioni che hanno un’azione calmante principalmente degli elementi ARIA-ETERE, agisce a livello fisico rigenerando tutte le funzioni organiche, energeticamente sostiene la circolazione del Prana, attiva principalmente il 3°chakra, Manipura, il centro del potere personale che dona volontà e determinazione. Esegui la sequenza con lentezza nell’entrata e uscita dalle asana , lavora sull’immobilità e mantieni ogni forma a lungo. Mantieni il respiro regolare e tranquillo durante tutta la pratica, permettendoti di andare con la tua attenzione in profondità oltre il corpo fisico per contattare la tua dimensione più sottile ed energetica. Aumenta gradualmente la resistenza fisica fino a sollecitare il 100% del limite. Ricorda di mantenere le posizioni laterali e di torsione per lo stesso numero di respiri a sinistra e a destra. Le posizioni di equilibrio rafforzano e permettono di ritrovare l’equilibrio di corpo e mente, agiscono sul sistema nervoso aumentando l’energia dell’elemento TERRA che dona stabilità e fermezza. Le posizioni invertite agiscono su tutti gli organi addominali e sul cuore, sulla funzionalità delle ghiandole endocrine, rigenera e tonifica il sistema cardiocircolatorio. 


Il rilassamento dell’inverno richiama l’energia di pesantezza e radicamento alla terra, le qualità di questa stagione che ti avvolge in una potente forza di rigenerazione e sostegno che favorisce l’introspezione, il raccoglimento e il ritorno alla dimensione interiore, che ti permette di ricontattare quel luogo di immutabile stabilità e pace che c’è in te, in cui puoi contattare la tua più profonda e autentica forza, risvegliare la tua intuizione per procedere con passi sicuri nella vita. Ricordati di scrivere ogni intuizione che affiora durante il rilassamento subito dopo averlo eseguito. Copriti durante il rilassamento per evitare dispersione del calore interno. Sdraiati sulla schiena con un cuscino basso sotto la nuca in modo da poter reclinare leggermente il mento verso la gola, metti due grandi cuscini sotto le ginocchia. Fai un respiro profondo e lasciati guidare d in un viaggio attraverso il tuo corpo in cui immagina che ogni parte del tuo corpo possa respirare e attraverso il tuo respiro rilassarsi. Ascolta e fai tue le parole dei saggi : “ essere grandi significa avanzare, avanzare significa andare lontano, andare lontano significa ritornare”. 


La respirazione Viloma Pranayama in inverno aumenta il calore interno e richiama un’energia femminile di introspezione e raccoglimento. È connesso alla pulsazione radiale del polso sinistro. Inspirazione ed espirazione si susseguono con regolarità, seguendo il ritmo della pulsazione cardiaca. Cerca nel polso della mano sx la pulsazione radiale, connettiti con questo ritmo e sintonizza il ritmo del tuo respiro, ogni fase del respiro dura 2 pulsazioni : inspira 2 – trattieni 2– espira 2 p – inspira 2, segue una breve pausa in cui lasci andare il respiro al suo ritmo spontaneo. Ripeti per 5 volte. Si può eseguire dopo il rilassamento o prima di andare a dormire. 


MANTRA INVERNO 
SHRIM è il mantra del cuore che richiama l’energia femminile lunare dell’introspezione, dell’amore, della gioia, della saggezza del cuore, della realizzazione di tutti i desideri. Simbolo della bellezza, femminilità, saggezza, prosperità. Ripeti il mantra 7 volte ad alta voce, 7 volte sussurrato, 7 volte mentalmente facendolo risuonare nel cuore, poi riposa disteso e osserva le sensazioni che affiorano. Successivamente ripetilo in serie gradualmente crescenti 12, 21, 108 volte. Utilizza il Mala oppure il conteggio con le falangi delle dita. 


MUDRA INVERNO 
Vayu è il mudra del vento, calma l’elemento ARIA, si pratica portando indice alla base del pollice , e schiacciando il pollice sull’indice stesso, le altre dita ben distese. Puoi abbinarlo alla pratica di respirazione, meditazione, mantra, o praticarlo anche camminando.  Favorisce il ritorno ad una dimensione interiore, pacifica e calma la mente, dona stabilità.

Lascia un commento