Yoga su misura

Yoga su misura

Lo yoga offre un valido aiuto in caso di stress, depressione, mal di schiena, dolori cervicali, sollievo ai sintomi di malattie croniche e tanto altro ancora.

Tradizionalmente lo yoga veniva insegnato individualmente e in base alle caratteristiche dell’allievo a cui veniva indicata un certo tipo di pratica piuttosto che un’altra.

Per far sì che tutti possano realmente godere degli straordinari benefici dello yoga la proposta deve essere adatta al praticante e tener conto di 3 aspetti:

caratteristiche fisiche
caratteristiche energetiche
obiettivi personali

In mancanza di un approccio adeguato si possono avere effetti opposti a quelli desiderati e generare squilibri più o meno gravi, sia dal punto di vista fisico che energetico.

Lo yoga offre un valido aiuto in caso di stress, depressione, mal di schiena, dolori cervicali, sollievo ai sintomi di malattie croniche e tanto altro ancora.

Tradizionalmente lo yoga veniva insegnato individualmente e in base alle caratteristiche dell’allievo a cui veniva indicata un certo tipo di pratica piuttosto che un’altra.

Per far sì che tutti possano realmente godere degli straordinari benefici dello yoga la proposta deve essere adatta al praticante e tener conto di 3 aspetti:

caratteristiche fisiche
caratteristiche energetiche
obiettivi personali

In mancanza di un approccio adeguato si possono avere effetti opposti a quelli desiderati e generare squilibri più o meno gravi, sia dal punto di vista fisico che energetico.

CARATTERISTICHE
FISICHE

Tutti coloro che si avvicinano allo yoga hanno delle limitazioni fisiche che impediscono di eseguire al meglio le posizioni, molto spesso bisogna confrontarsi con:

  • mancanza di flessibilità
  • infortuni o interventi subiti
  • difetti posturali
  • squilibri muscolari
  • poca consapevolezza corporea

E’ importante osservare e riconoscere queste limitazioni, le compensazioni che il corpo mette in atto e avere strumenti per correggere e procedere in modo adeguato ed efficace.

Le limitazioni che tutti abbiamo sono ciò che ci frena maggiormente dal progredire, ma allo stesso tempo sono gli elementi che, se trattati con consapevolezza e strumenti adeguati, ci offrono la più grande opportunità di conoscere noi stessi e superare ciò che ci impedisce di evolvere dal punto di vista fisico, emotivo e  mentale.

L’equilibrio e la salute di corpo e mente sono determinati dall’equilibrio energetico degli elementi che ci compongono. Questi elementi sono terra, acqua, fuoco, aria ed etere che rappresentano funzioni fisiche e caratteristiche emotive e mentali fondamentali. I 5 elementi sono in ognuno di noi e nella misura in cui sono presenti determinano la  nostra costituzione di base. Inoltre l’equilibrio di questi elementi varia ciclicamente, in base all’età e alla stagione dell’anno. Una pratica di yoga che tiene conto di questo ci permette di intervenire sulla causa all’origine di disagi e malesseri psico-fisici, determinati proprio dalla disarmonia tra questi elementi. Al contrario la salute, il benessere, la gioia di vivere si manifesteranno come facile conseguenza di un ritrovato equilibrio.

CARATTERISTICHE
ENERGETICHE

OBIETTIVI
PERSONALI

Ognuno si avvicina allo yoga per motivi diversi e una pratica “su misura” deve necessariamente tenere conto di questo.
Non si può proporre la stessa pratica per uno sportivo che cerca concentrazione e flessibilità ad una persona che vuole risolvere un problema d’insonnia.
Le motivazioni per cui le persone si avvicinano allo yoga sono tra le più svariate e sta alla competenza ed abilità dell’insegnante saper guidare la persona, in modo che il suo bisogno venga soddisfatto.
Questo necessariamente richiede una proposta rivolta a piccoli gruppi, dove successivamente a un colloquio conoscitivo, ognuno può essere seguito con attenzione; oppure, se la situazione lo richiede, deve essere gestita in lezioni individuali.
Ognuno di noi ha una natura individuale, unica e innata; nella misura in cui questa natura è riconosciuta e rispettata; anche attraverso una pratica calzante, che tiene conto di quanto fortemente siamo interconnessi con i ritmi della vita di cui siamo parte; questa natura si manifesta e da questo può scaturire una profonda trasformazione ed evoluzione in tutti gli ambiti della nostra vita

CARATTERISTICHE
FISICHE

Tutti coloro che si avvicinano allo yoga hanno delle limitazioni fisiche che impediscono di eseguire al meglio le posizioni, molto spesso bisogna confrontarsi con:

  • mancanza di flessibilità
  • infortuni o interventi subiti
  • difetti posturali
  • squilibri muscolari
  • poca consapevolezza corporea

E’ importante osservare e riconoscere queste limitazioni, le compensazioni che il corpo mette in atto e avere strumenti per correggere e procedere in modo adeguato ed efficace.

Le limitazioni che tutti abbiamo sono ciò che ci frena maggiormente dal progredire, ma allo stesso tempo sono gli elementi che, se trattati con consapevolezza e strumenti adeguati, ci offrono la più grande opportunità di conoscere noi stessi e superare ciò che ci impedisce di evolvere dal punto di vista fisico, emotivo e  mentale.

L’equilibrio e la salute di corpo e mente sono determinati dall’equilibrio energetico degli elementi che ci compongono. Questi elementi sono terra, acqua, fuoco, aria ed etere che rappresentano funzioni fisiche e caratteristiche emotive e mentali fondamentali. I 5 elementi sono in ognuno di noi e nella misura in cui sono presenti determinano la  nostra costituzione di base. Inoltre l’equilibrio di questi elementi varia ciclicamente, in base all’età e alla stagione dell’anno. Una pratica di yoga che tiene conto di questo ci permette di intervenire sulla causa all’origine di disagi e malesseri psico-fisici, determinati proprio dalla disarmonia tra questi elementi. Al contrario la salute, il benessere, la gioia di vivere si manifesteranno come facile conseguenza di un ritrovato equilibrio.

CARATTERISTICHE
ENERGETICHE

OBIETTIVI
PERSONALI

Ognuno si avvicina allo yoga per motivi diversi e una pratica “su misura” deve necessariamente tenere conto di questo.
Non si può proporre la stessa pratica per uno sportivo che cerca concentrazione e flessibilità ad una persona che vuole risolvere un problema d’insonnia.
Le motivazioni per cui le persone si avvicinano allo yoga sono tra le più svariate e sta alla competenza ed abilità dell’insegnante saper guidare la persona, in modo che il suo bisogno venga soddisfatto.
Questo necessariamente richiede una proposta rivolta a piccoli gruppi, dove successivamente a un colloquio conoscitivo, ognuno può essere seguito con attenzione; oppure, se la situazione lo richiede, deve essere gestita in lezioni individuali.
Ognuno di noi ha una natura individuale, unica e innata; nella misura in cui questa natura è riconosciuta e rispettata; anche attraverso una pratica calzante, che tiene conto di quanto fortemente siamo interconnessi con i ritmi della vita di cui siamo parte; questa natura si manifesta e da questo può scaturire una profonda trasformazione ed evoluzione in tutti gli ambiti della nostra vita

Lo yoga su misura è un metodo attraverso il quale si può offrire una pratica personalizzabile e adattabile ad ogni età, livello e capacità.  Superare gradualmente le limitazioni in modo sicuro e crescere in una pratica duratura, realmente benefica ed energeticamente riequilibrante per il corpo, la mente e lo spirito. E’ un metodo che utilizza le tecniche dello yoga tenendo conto del tuo stato fisico ed energetico e delle stagioni della vita e dell’anno che stai attraversando: qualsiasi tipo di disciplina o stile di vita, infatti, può essere perfetto per una persona e dannoso per un’altra, può andare bene in un certo momento della tua vita, o stagione, ma non in un altro.

E’ un approccio che permette di entrare in sintonia con il nostro essere per trasformare e risvegliare la coscienza e ristabilire un equilibrio profondo. Ognuno di noi ha una natura individuale, unica e innata. Quando questa natura è riconosciuta e rispettata essa si manifesta e da ciò può scaturire una profonda trasformazione ed evoluzione in tutti gli ambiti della nostra vita. Praticare lo “yoga su misura” è un’occasione per dischiudere la bellezza, il benessere, la gioia che sono in noi e manifestare il più alto potenziale, per il nostro beneficio e per quello degli altri.

Lo yoga su misura è un metodo attraverso il quale si può offrire una pratica personalizzabile e adattabile ad ogni età, livello e capacità.  Superare gradualmente le limitazioni in modo sicuro e crescere in una pratica duratura, realmente benefica ed energeticamente riequilibrante per il corpo, la mente e lo spirito. E’ un metodo che utilizza le tecniche dello yoga tenendo conto del tuo stato fisico ed energetico e delle stagioni della vita e dell’anno che stai attraversando: qualsiasi tipo di disciplina o stile di vita, infatti, può essere perfetto per una persona e dannoso per un’altra, può andare bene in un certo momento della tua vita, o stagione, ma non in un altro.

E’ un approccio che permette di entrare in sintonia con il nostro essere per trasformare e risvegliare la coscienza e ristabilire un equilibrio profondo. Ognuno di noi ha una natura individuale, unica e innata. Quando questa natura è riconosciuta e rispettata essa si manifesta e da ciò può scaturire una profonda trasformazione ed evoluzione in tutti gli ambiti della nostra vita. Praticare lo “yoga su misura” è un’occasione per dischiudere la bellezza, il benessere, la gioia che sono in noi e manifestare il più alto potenziale, per il nostro beneficio e per quello degli altri.

AYURVEDA

Questo approccio allo yoga si ispira alla visione dell’ayurveda, considerata la disciplina gemella dello yoga in quanto condivide con esso numerosi punti.

Ayurveda vuol dire “scienza della vita” ed ha come obiettivo il mantenimento dell’equilibrio fisico e mentale. 

Uno dei suoi scopi principali è prevenire la malattia dando tutte le indicazioni necessarie per mantenere una buona salute fisica e mentale, presupposto necessario per sostenere anche il percorso spirituale. Alimentazione e stile di vita sono considerate quindi la medicina preventiva più importante.

Partendo dal presupposto che l’Ayurveda fornisce le indicazioni per la salute dell’individuo in funzione dell’individuo stesso, si può facilmente intuire come la conoscenza di tale sistema di guarigione risulti basilare per lo sviluppo di pratiche yogiche ad hoc.

AYURVEDA

Questo approccio allo yoga si ispira alla visione dell’ayurveda, considerata la disciplina gemella dello yoga in quanto condivide con esso numerosi punti.

Ayurveda vuol dire “scienza della vita” ed ha come obiettivo il mantenimento dell’equilibrio fisico e mentale. 

Uno dei suoi scopi principali è prevenire la malattia dando tutte le indicazioni necessarie per mantenere una buona salute fisica e mentale, presupposto necessario per sostenere anche il percorso spirituale. Alimentazione e stile di vita sono considerate quindi la medicina preventiva più importante.

Partendo dal presupposto che l’Ayurveda fornisce le indicazioni per la salute dell’individuo in funzione dell’individuo stesso, si può facilmente intuire come la conoscenza di tale sistema di guarigione risulti basilare per lo sviluppo di pratiche yogiche ad hoc.

“Non è la persona che si deve adattare allo yoga, ma è lo yoga che si deve adattare
di volta in volta alla persona stessa”

Krishnamacharya

“Non è la persona che si deve adattare allo yoga, ma è lo yoga che si deve adattare
di volta in volta alla persona stessa”

Krishnamacharya

ESEMPI PRATICI

I giorni più caldi dell’estate sono dominati dal fuoco che nella sua manifestazione eccessiva spinge in avanti in modo compulsivo, brucia le forze vitali fino ad esaurirle, affaticando corpo e mente. Questo squilibrio si manifesta sul piano emotivo con sintomi come agitazione, irascibilità, propensione all’aggressività e sul piano fisico con occhi arrossati, eruzioni cutanee, mucose infiammate ecc… Nei giorni più caldi dovresti quindi modificare la tua pratica di yoga e l’alimentazione, in modo tale da non favorire un aggravamento, aumentando involontariamente l’energia del fuoco. Come secondo passo introduci qualità opposte, quindi di freschezza e di dispersione(qualità opposta alla concentrazione e all’intensità dell’elemento fuoco) con pratiche appunto rinfrescanti, sia nella scelta delle asana (posizioni yoga) sia nell’utilizzo di mantra, yantra e visualizzazioni; utilizza anche in cucina spezie e sapori rinfrescanti, quindi tutto ciò che aumenta le qualità degli elementi aria e terra. 

Un altro esempio. In primavera gli elementi predominanti e che più facilmente tendono ad andare in squilibrio nel nostro corpo sono gli elementi acqua e terra che fanno caratteristiche di pesantezza, immobilità e freschezza.  Questo è dovuto al rallentamento metabolico che naturalmente si manifesta in inverno e che permette la rigenerazione delle forze vitali, ma che diventa eccessivo nell’ultima fase dell’inverno e in primavera. In questo periodo infatti, il corpo come la natura, si risveglia per un suo ciclo di espansione, ma è appesantito dall’accumulo di tossine che questa immobilità ha favorito. Se quindi abbiamo un eccesso di terra ed acqua (qualità come  pesantezza, immobilità e freschezza), per tornare in equilibrio dobbiamo inserire nel nostro stile di vita pratiche di yoga e alimenti che offrono qualità opposte:  leggerezza, movimento e calore, in poche parole tutto ciò che aumenta gli elementi aria/etere e fuoco.

ESEMPI PRATICI

I giorni più caldi dell’estate sono dominati dal fuoco che nella sua manifestazione eccessiva spinge in avanti in modo compulsivo, brucia le forze vitali fino ad esaurirle, affaticando corpo e mente. Questo squilibrio si manifesta sul piano emotivo con sintomi come agitazione, irascibilità, propensione all’aggressività e sul piano fisico con occhi arrossati, eruzioni cutanee, mucose infiammate ecc… Nei giorni più caldi dovresti quindi modificare la tua pratica di yoga e l’alimentazione, in modo tale da non favorire un aggravamento, aumentando involontariamente l’energia del fuoco. Come secondo passo introduci qualità opposte, quindi di freschezza e di dispersione(qualità opposta alla concentrazione e all’intensità dell’elemento fuoco) con pratiche appunto rinfrescanti, sia nella scelta delle asana (posizioni yoga) sia nell’utilizzo di mantra, yantra e visualizzazioni; utilizza anche in cucina spezie e sapori rinfrescanti, quindi tutto ciò che aumenta le qualità degli elementi aria e terra. 

Un altro esempio. In primavera gli elementi predominanti e che più facilmente tendono ad andare in squilibrio nel nostro corpo sono gli elementi acqua e terra che fanno caratteristiche di pesantezza, immobilità e freschezza.  Questo è dovuto al rallentamento metabolico che naturalmente si manifesta in inverno e che permette la rigenerazione delle forze vitali, ma che diventa eccessivo nell’ultima fase dell’inverno e in primavera. In questo periodo infatti, il corpo come la natura, si risveglia per un suo ciclo di espansione, ma è appesantito dall’accumulo di tossine che questa immobilità ha favorito. Se quindi abbiamo un eccesso di terra ed acqua (qualità come  pesantezza, immobilità e freschezza), per tornare in equilibrio dobbiamo inserire nel nostro stile di vita pratiche di yoga e alimenti che offrono qualità opposte:  leggerezza, movimento e calore, in poche parole tutto ciò che aumenta gli elementi aria/etere e fuoco.